venerdì 28 agosto 2009

la qualità degli aneddoti

Gentile sig.ra P. C.
abbiamo già parlato a proposito del fatto che ciò che conta è la qualità dell'aneddoto, non necessariamente la sua veridicità
molte volte, è ciò che si apporta all'aneddoto, (alcuni semplicisti lo chiamerebbero "bugia") che lo rende memorabile
ci sono cose che succedono, che in realtà sono delle possibilità, porte verso qualcosa che non è avvenuto davvero
ma ...
se ciò fosse successo ...
ecco l'Aneddoto!
allora è qui che si smette di essere un semplice relatore, per diventare un Personaggio
e più cose accadono ad un personaggio più diventa interessante
ed allora quando dico:
la grande Buzzurra ha espresso il peggiore dei significati, quando ha detto che per la tua faccia il naso che c'è è perfetto
è proprio qui che appare l'aneddoto, tu acquisti interesse come Protagonista e la Buzzurra come Antagonista
mettiamo delle rovine greche qua e là ed otterremo una tragedia

giovedì 27 agosto 2009

Tutto è bene quel che finisce

E  QUESTO  POST  E'  BENE

martedì 25 agosto 2009

4'33" (il video)

Affidandosi alla guida de I Ching, è stata fissata la data per un omaggio intercontinentale simultaneo via Internet a John Cage tramite una delle sue creazioni più emblematiche: 4'33''; la data esatta è stata accuratamente evitata in conformità con le leggi più rigorose dell'azzardo, come tutti i parametri prefissati.
Riportiamo che l'evento è stato perpetrato da Buenos Aires da un individuo misteriososamente somigliante a Majakovskij che si fa chiamare El Gloria (o "artista contemporaneo interdisciplinare multiforme", come preferisce essere definito)  e contemporaneamente, da Roma, dall'ampiamente sconosciuto multi strumentista Milo Temesvar, la cui oscura origine sembra essere l'Europa centrale e del quale finora non esistono immagini riconoscibili.

Boris Vian ci protegga!

(da The New York Times: estratto dall'articolo di Dick "Dicky" Earlycum corrispondente esclusivo per gli eventi patafisici)

Per conservare la piena qualità del video,
si è deciso di presentarlo in due parti al fine di evitare
la perdita di definizione dovuta alla compressione

4´33´´ prima parte
video

(time for a tea)
(tiempo por un mate)
(tempo per bucatini all'amatriciana)

4´33´´ seconda parte
video

lunedì 24 agosto 2009

"insensibile alle necessità degli altri esseri umani"

s:
lo stronzo che ascolta musica a tutto volume è tornato dalle vacanze

più stronzo che mai

g:

scusami ma di stronzo stronzo ne esiste uno solo

allora:
il "più insensibile alle necessità degli altri esseri umani" che vive in quel palazzo che dovrebbero demolire dato che ha già una percentuale di maleducati molto alta, anche per una città di merda come questa

ok
siamo d'accordo che "
più insensibile alle necessità degli altri esseri umani" è un pò lungo
per abbreviare ti propongo di chiamarlo semplicemente "stronzo"
(altrimenti potrebbe diventare noioso)


(frammenti adattati liberamente per una migliore comprensione)

cazzate arboricole

s: vado ad annaffiare le piante

g: eccomi...

(10 minuti dopo): sequoie?

abbiamo alcune piante che sembrano piuttosto equatoriali ma vengono dalla Calabria
veramente c'era un progetto di M di mettere una sequoia a Castelraim

ah, sì?

ma V si oppose

perchè?
aveva paura che venisse con alcuni cherokies dispersi?

irokesi?

per un fatto di coerenza geografica

ah pensavo che forse non avevate trovato una superpetroliera disponibile per trasportarla;
quella che aveva portato King Kong a NYC forse è ancora disponibile

credo che l'idea fosse di mettere i semi di sequoia...
e aspettare che crescesse; ma V che ha 6 diplomi in filologia botanica estremista talebana considerava
già una mostruosità l'avere un clorodendro cinese, il bamboo ed un altro acero giapponese nano (ovviamente)

e cosa cazzo gli piace?
potus?
foraggio?

(*) querce, acero campestre, salice, pioppo
tutto e solamente ciò che è tipico dello zona
noce, faggio
rosa canina
biancospino


dai nomi non riconosco niente
corpetti bianchi??? (**)


potus qui ne abbiamo molto

è ovvio, perché è in latino
arbolus plantitus
potus


ergo sum

cogito??
cumulus nimbus?
airbus?

cogito anche interruptus a volte

fellatio?

fellatio sine qua non

(ECCOLO DI NUOVO L'OSSESSIVO!) fellatio al cinema Quanon?

(lo sentivo arrivare da lontano, l'ossessivo...) fellatio in cinema multiplex

facendo suonare le maracas del suo scroto
battendo il suo duro fallo contro il reticolato


che ampie le nostre conoscenze del latino

sei un maestro di botanica applicata




(*) in italiano nel testo originale

(**) forse g aveva interpretato "biancospino" con "corpiño blanco"?